AMMAZZATECI TUTTI

dicembre 10, 2008

Una proposta francese all’ONU vuole mettere al bando le persecuzioni degli omosessuali nel mondo. Ma il Vaticano si oppone con un argomento che appare un pretestuoso bizantinismo:

“vorrebbe dire mettere alla gogna i paesi che non riconoscono le unioni gay”.

papa20ratzinger_thumb_thumb

Ebbene sì, di quello si tratta caro papa Joseph Ratzinger. Di mettere alla gogna i paesi che non rispettano la dichiarazione universale sui diritti della persona.

Di mettere alla gogna la pena di morte. Di mettere alla gogna la tortura. Di mettere alla gogna la discriminazione.

 

E allora, con dei foschi giri di parole, il Vaticano sceglie di non condannare quei paesi (Mauritania, Arabia Saudita, Emirati Arabi, Yemen, Sudan, Iran, Afghanistan, Nigeria e Somalia) dove per l’omosessualità è prevista ancora oggi la pena di morte.

Ed è alleato di quei paesi dove per l’omosessualità è previsto l’ergastolo: India, Pakistan, Birmania, Guyana, Sierra Leone, Uganda, Tanzania, Bangladesh, Barbados.

Ed è complice di quei paesi dove l’omosessualità porta ai lavori forzati o a lunghe pene detentive: Guinea Bissau, Angola, Mozambico, Malawi, Malesia, Maldive.

La posizione espressa dalla Chiesa cattolica è così bizantina e immersa nelle proprie fobie che sembra dire che se si comincia col salvare gli omosessuali dalla forca qualcuno poi finirà col pretendere di considerarli persone come tutti gli altri.

Il Vaticano è libero di condannare moralmente l’omosessualità, ma non può evitare di scegliere tra forca e gogna. Scelga tra il bene e il male, visto che è bravissimo a farlo da 2000 anni: è bene o male perseguitare una persona per le proprie inclinazioni sessuali? Tertium non datur.

Da http://www.gennarocarotenuto.it/4784-vaticano-sui-gay-non-mettete-la-forca-alla-gogna/

Annunci

Free Blogger!

novembre 12, 2008

No alla Levi/Veltroni!

http://www.beppegrillo.it/2008/11/free_blogger.html

Molla i libri oggi… se vuoi usarli domani…

ottobre 29, 2008

That’s Amore è con gli studenti, i docenti, i genitori e tutte le persone che credono che l’istruzione sia alla base di una società che investe nel futuro.


Art. 9 della Costituzione:

La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica…

Ami davvero gli animali?

ottobre 26, 2008

SAI COSA INDOSSI?

SICURAMENTE NO, SE NO NON LO INDOSSERESTI…

La maggior parte delle persone non sa (o fa finta di non sapere) che dietro a pellicce e soprattutto agli INSERTI in pelo,

si nasconde la sofferenza e la morte di esseri viventi… INUTILMENTE…

CANI, GATTI (si, hai letto bene), PROCIONI, VOLPI

che passano la loro breve vita in gabbie anguste, al freddo, malati, senza amore, nutriti con i cadaveri dei propri simili, scuoiati vivi…

PENSAVI DI AMARE GLI ANIMALI, VERO?

Pensavi li uccidessero col gas?

Alcuni si, ma dove sta la differenza?

Sono morti per “abbellire(?) un capo di abbigliamento…

Ne hai davvero bisogno?

Siamo nel III° millennio…

non abbiamo bisogno di UCCIDERE per coprirci!

NON ACQUISTARE CAPI CON PELO ANIMALE,

NON FIDARTI DELLE ETICHETTE,

SE LO HAI GIA’ ACQUISTATO, NON PUBBLICIZZARLO!

FALLO TOGLIERE DALLA SARTA: COSTA POCHI €URO

WWW.NONLOSAPEVO.COM

o cerca su YouTube “fermiamo il massacro”

Sbattezziamoci!

ottobre 19, 2008

Iscriveresti tuo figlio ad una qualsivoglia associazione (senza, tra l’altro conoscerne i veri fini), quando non è ancora in grado di decidere?

Lo hanno fatto a noi…

Siamo iscritti alla chiesa cattolica apostolica romana, che di religioso non ha più nulla da tempo immemorabile, infatti con l’invenzione del peccato originale (ditemi voi come può un neonato avere peccati…) la chiesa, con la scusa di rappresentare Dio, ha obbligato i credenti a battezzare i propri figli…

Ricordo che Gesù è stato battezzato all’età di 30 anni…

Questo fa “numero” e, purtroppo per noi, questo numero viene usato dallo stato per i finanziamenti alla chiesa che, tra comuni, province, regioni, sgravi fiscali ecc, ingoia dalle nostre tasche la bellezza di 4 MILIARDI di Euro all’anno…(8.000 miliardi di vecchie Lire)

E questi soldi NON sono usati per opere di carità (solo il 9%!), ma per i privilegi dei porporati, papa compreso, che non manca occasione, insieme ai suoi rappresentanti, di discriminare chi a suo tempo ha forzatamente voluto nel suo “gregge”…

Un piccolo esempio:

Solo il comune di Bologna REGALA ogni hanno più di 600.000 Euro alla curia, attraverso gli oneri di urbanizzazione secondaria, fondi che per nulla sono obbligatoriamente da destinare a chi non ne ha alcun bisogno, ma andrebbero destinati ai cittadini, perchè sono soldi DEI cittadini.

La UAAR ha raccolto firme per chiedere al comune di destinare questi fondi ai servizi per le FAMIGLIE, visto che chi ne parla a sproposito (chiesa in testa), poi non fa nulla di concreto per aiutarle…

Paolo

PS: sbattezzarsi è facile, basta spedire una raccomandata alla parrocchia in cui si è ricevuti il “sacramento” del battesimo, se non ricordate dove siete stati battezzati, andate qui